Indicatori di Performance per la Sanità’

Il progetto, come si evince dal titolo, è finalizzato alla costruzione di un pool di indicatori definito da Regione Lombardia. Si tratta di indicatori di Performance relativi al Controllo di Gestione calcolati per gli Enti Sanitari della Regione. Gli Enti coinvolti sono 5 IRCCS (Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) e 27 ASST (Aziende Socio Sanitarie Territoriale). Ciascuno di questi Enti è composto da Presidi Ospedalieri, che a loro volta possono essere suddivisi in Centri di Costo, ovvero un’unità contabile, in questo caso un reparto. Gli indicatori vengono calcolati su tutti questi livelli di aggregazione.

Alcuni esempi degli indicatori che vengono calcolati sono il costo dei beni sanitari per 1000 euro di fatturato, il costo medico per 1000 euro di fatturato e l’incidenza percentuale dei costi amministrativi sul totale del costo del personale.

La sorgente di questi dati sono i Flussi di Controllo di Gestione inviati dagli Enti con cadenza trimestrale (nello specifico sono stati utilizzati i dati del secondo e terzo trimestre del 2016). I dati vengono immagazzinati in DB Oracle e successivamente portati nei Data Mart Netezza del DWH Sanità Regionale tramite un’ETL.

Il progetto, oltre alla costruzione e al calcolo vero e proprio degli indicatori, prevede anche la loro distribuzione attraverso un portale. Viene pertanto generato, su questo portale, un output grafico tramite cui è possibile confrontare gli Enti e vedere il loro comportamento rispetto agli altri e rispetto alla media Regionale (per ciascun indicatore viene calcolata anche la media Regionale). Regione Lombardia si avvale di questo portale proprio per monitorare gli Enti e prendere decisioni.

Sostanzialmente quindi, le due grandi fasi in cui si divide il progetto sono quella relativa al Back End e quella relativa al Front End, oltre alle fasi di analisi delle specifiche, di incontro con il Cliente e di test. Il progetto nel suo complesso è stato realizzato in un lasso temporale di circa due mesi ed è stato affrontato da un team di lavoro.

Riepilogando in breve, la parte di Back End è quella dedicata al calcolo vero e proprio degli indicatori, che è stato eseguito basandosi sulle specifiche ricevute dal Cliente. Vengono definite le strutture dati che saranno successivamente interrogate dalla reportistica e popolate tramite un’ETL che prevede l’estrazione dai Data Mart del DWH e il calcolo degli indicatori. Queste operazioni vengono eseguite tramite script scritti in linguaggio SAS.

La parte di Front End invece prevede, tramite l’interrogazione delle strutture dati costruite, la generazione di un cruscotto: si traducono le tabelle in output grafici. Affinché ciò succeda, vengono utilizzate delle stored processes SAS che generano codice HTML, che contiene codice Javascript per framework Highcharts. Highcharts è una libreria per la realizzazione di grafici e implementa la parte grafica dell’output.

In questo modo il Cliente ha la possibilità, a partire da una pagina del portale che gli consente di scegliere cosa visualizzare (quali Enti, quali indicatori..), di ottenere un output costituito da un cruscotto semaforico, radar e istogrammi e di disporre di tutte le informazioni di cui ha bisogno.

2017-10-12T15:51:53+00:00 Categories: Senza categoria|