back to Education, training and human capital

Il libro è il risultato di una ricerca effettuata dal CRISP in collaborazione con Confindustria Monza e Brianza – Giovani Imprenditori e con il contributo di GiGroup e Comune di Monza.

 

  • pagine: 204
  • ISBN: 978-88-7511-140-3
  • data pubblicazione: giugno 2010
  • editore: A.G. Bellavite S.r.l.

 

Abstract

2010.07 CapUmanoMBIl mercato del lavoro sempre più dinamico e il continuo modificarsi degli scenari economici mondiali portano oggi le aziende ad avere la necessità di informazioni e strumenti che permettano loro di potersi adeguare in tempo reale alle richieste del mercato.

L’efficacia degli investimenti in capitale umano è d’altra parte fortemente inibita dal problema del mismatch che caratterizza il mercato del lavoro, e quindi dal disallineamento tra i profili e le figure professionali richieste dai datori di lavoro e le capacità/competenze possedute dalle persone in cerca di occupazione. Un processo di incontro tra domanda e offerta di lavoro efficiente è in grado di migliorare il funzionamento generale del mercato del lavoro, ridurre la disoccupazione ed incrementare la produttività dell’intero sistema economico; affinché ciò possa avvenire è necessario realizzare strutture e fornire servizi che siano in grado di ridurre il problema dell’informazione asimmetrica e imperfetta.

La costruzione di un osservatorio sulle dinamiche del capitale umano risponde così ad una esigenza del “sistema imprese” del territorio della Brianza di dotarsi di uno strumento di carattere cooperativo volto a rispondere ai fabbisogni informativi generati da situazioni di crisi come di sviluppo delle proprie attività, con lo scopo di ridurre le zone d’ombra tipiche del mercato del lavoro. Dopo aver descritto il ruolo strategico del capitale umano, il percorso di ricerca presentato nel volume ne fotografa le principali tendenze in atto nel territorio della provincia di Monza e Brianza seguendo la prospettiva rilevabile dai dati ufficiali degli avviamenti e delle cessazioni integrata con i risultati di una indagine ad hoc effettuata attraverso il coinvolgimento di imprenditori e lavoratori. Ne risulta un primo rapporto che traccia una mappa della situazione dei livelli di impiego del capitale umano nella provincia facendo intravvedere una interessante prospettiva di intervento nell’ottica di affinare i sistemi informativi e le modalità di rilevazione dei fattori critici che determinano la rappresentazione dei livelli di impiego del capitale umano in impresa e nell’ambito di un determinato territorio.